Immigrazione: Silp-Cgil, basta con logiche emergenziali

(ANSA) - ROMA, 20 APR - "I 170 migranti, uomini e donne,
prevalentemente di nazionalita' siriana, concentratisi oggi a
Pozzallo (Ragusa) e gestiti da Protezione civile e Polizia di
Stato, ove si attendono altri 250 migranti, costituiscono la
punta di un iceberg che va gestita non piu', solamente,
attraverso logiche emergenziali".
Lo afferma il segretario generale del Silp-Cgil, Daniele
Tissone, per il quale "il numero di 800 migranti finora
sbarcati, che sta rendendo ingestibili le strutture della
provincia di Ragusa, deve convincerci della necessita' che, una
simile situazione, non puo', in alcun modo, reggersi sulla sola
opera delle forze dell'ordine e che un simile esodo che
riguarda, per lo piu', richiedenti asilo, necessita di un piu'
vasto dispiegamento di forze con obiettivi umanitari che vanno
oltre i compiti di chi, per legge, dovrebbe occuparsi di mera
identificazione e che si trova, suo malgrado, a sottrarre
energie rispetto ai delicati compiti quali il controllo del
territorio". (ANSA).

COM-GRZ
20-APR-14 20:55 NNNN

Speciale 20 anni SILP CGIL
Convenzioni SILP
SILP Telegram
V Congresso Nazionale Silp CGIL
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.