PRESTAZIONI DI LAVORO STRAORDINARIO ANNO 2013

INCONTRO CON IL DIRETTORE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE

IL SILP CGIL HA ESPRESSO INSODDISFAZIONE E PREOCCUPAZIONE PER LA MANCANZA DI ELEMENTI DI VALUTAZIONE  TRASPARENTI IN GRADO DI GARANTIRE UN’EQUA RISPARTIZIONE DELLE RISORSE

 

 

Il SILP CGIL in data odierna, insieme alle altre OO.SS, ha incontrato il Direttore Centrale per le Risorse Umane del Dipartimento della Pubblica Sicurezza Prefetto Raffaele Aiello, per un incontro sui criteri di massima concernenti le modalità di ripartizione del monte ore di lavoro straordinario per l’anno 2013.

 

L’attuale delicatissimo contesto economico sociale, impone al Dipartimento della Pubblica Sicurezza, l’esigenza di mettere i lavoratori della Polizia di Stato nelle condizioni di poter garantire il proprio ruolo istituzionale sul territorio, anche attraverso un oculata distribuzione delle risorse destinate alle prestazioni di lavoro straordinario.

 

Troviamo sorprendente che di fronte ad un aumento dello stanziamento dei fondi destinati allo straordinario per il 2013 rispetto all’anno precedente (934.444.661 euro, rispetto agli 896.733.667 euro stanziati per l’anno 2012) l’Amministrazione abbia convocato  le OO.SS. ad un tavolo di confronto senza fornire elementi in grado di fornire spiegazioni plausibili rispetto a scelte basate sull’applicazione dicriteri condivisi per le risorse a disposizione per il 2012, che devono essere necessariamente essererivalutati alla luce di dati certi, dettagliati e trasparenti.

 

Inoltre, stigmatizzando l’introduzione di criteri basati su calcoli ragionieristici, che snaturano ed indeboliscono l’efficacia operativa della Polizia di Stato sul territorio,  abbiamo ribadito quanto già espresso formalmente in data 28 gennaio u.s. ovvero forte contrarietà in merito alla non ricevibilità della proposta dell’Amministrazione d’introdurre parametri di valutazione relativi al rapporto tra personale effettivo in servizio e popolazione e al rapporto tra ilpersonale effettivo e superficie del territorio di competenza”

 

Pertanto abbiamo chiesto all’Amministrazione di fornire con urgenza i dati mancanti e la successiva convocazione per la prosecuzione del confronto sindacale.

 

Roma, 28 marzo 2013                                                      La Segreteria Nazionale

 

 

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.