Non vorremmo che dopo tanti proclami del governo, la montagna partorisca il topolino ...

 

SICUREZZA: SILP-CGIL, MANCATA FIRMA TRIA SU ASSUNZIONI E' BRUTTISSIMO SEGNALE

Roma, 12 ago. (AdnKronos) - "Il piano pluriennale straordinario per assumere 8.000 nuovi operatori delle forze dell'ordine costituiva un fatto positivo. nonostante le assunzioni necessarie al ripianamento degli organici fossero di gran lunga inferiori dati i numerosi pensionamenti e l'età media. Ora, la notizia secondo cui il ministro Tria non ha controfirmato il provvedimento della funzione pubblica a causa delle scarse risorse a disposizione costituisce un bruttissimo segnale". E' quanto lamenta il segretario del sindacato di polizia Silp-Cgil Daniele Tissone. Per Tissone, "i molti proclami del nuovo esecutivo devono smettere di guardare alla sicurezza percepita, entrando nel merito delle questioni vere legate alla sicurezza reale. Ma per fare ciò servono investimenti veri in personale, mezzi e tecnologie perché il crimine, sempre più organizzato e transnazionale, non lo si combatte con qualche militare davanti alle stazioni ferroviarie ma dotando di uomini e mezzi i commissariati di Polizia e le stazioni dei Carabinieri, oltre a mirate politiche di intelligence". Secondo la Silp-Cgil, "il nuovo esecutivo, che sta facendo i conti con le esigenze di bilancio, ha davanti una sola possibilità per reperire risorse per la sicurezza: mettere in atto reali politiche di contrasto all'evasione fiscale, alla corruzione e al contrasto del crimine organizzato. Solamente attraverso tali interventi si può consentire un recupero di risorse sul versante della sicurezza reale ma, per farlo, bisogna abbandonare i proclami e passare ai fatti". (Sin/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 12-AGO-18 14:02 NNNN

 

 

Tria blocca l'assunzione prevista di 8mila poliziotti. I sindacati si rivolgono a Salvini
Tissone (Silp): "Abbandonare i proclami e passare ai fatti"

Leggi l'articolo CLICCA QUI 

 

 

SICUREZZA. SILP CGIL: SERVONO RISORSE REALI E LOTTA VERA A CORRUZIONE

(DIRE) Roma, 12 ago. - "Circa una settimana fa come Silp Cgil dichiarammo che il piano pluriennale straordinario per assumere 8 Mila nuovi operatori delle forze dell'ordine "costituiva un fatto positivo nonostante le assunzioni necessarie al ripianamento degli organici, fossero di gran lunga inferiori dati i numerosi pensionamenti ed un'eta' media che aveva gia' raggiunto tra le divise i 50 anni anagrafici". Ma la notizia di ieri, secondo cui il ministro Tria non ha controfirmato il provvedimento della funzione pubblica a causa delle scarse risorse a disposizione costituisce per il segretario del Silp Cgil, Daniele Tissone, "un bruttissimo segnale per gli operatori che, sempre piu' anziani (i piu' anziani d'Europa) devono fronteggiare aumentati carichi di lavoro essendo sempre di meno nonche' per i cittadini che avranno sempre meno forze dell'ordine sul territorio con un negativo impatto sulla prevenzione e sul controllo del territorio sempre piu' affievolitosi nei centri urbani e nelle periferie sempre piu' a corto di personale, in particolare giovane". Per Tissone "i molti proclami del nuovo esecutivo, che finora proclami restano, devono smettere di guardare alla sicurezza percepita entrando nel merito delle questioni vere legate alla sicurezza reale, ma per fare cio' servono investimenti veri in personale, mezzi e tecnologie perche' il crimine, sempre piu' organizzato e transnazionale, non lo si combatte con qualche militare davanti alle stazioni ferroviarie ma, bensi', dotando di uomini e mezzi commissariati di Polizia e stazioni dei Carabinieri oltre che a mirate politiche di intelligence". Secondo Tissone "il nuovo esecutivo, che sta facendo i conti con le esigenze di bilancio, ha davanti una sola possibilita' per reperire risorse per la sicurezza che e' quella di mettere in atto reali politiche di contrasto all'evasione fiscale, alla corruzione e al contrasto del crimine organizzato. Solamente attraverso tali interventi si puo' consentire un recupero di risorse sul versante della sicurezza reale ma, per farlo, bisogna abbandonare i proclami e passare ai fatti". (Com/Gas/ Dire) 19:19 12-08-18 NNNN

 

#diecibuonimotivi
Convenzioni SILP
SILP Telegram
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.