SICUREZZA: SILP-CGIL, DASPO NEL DL? C'E' GIA' MISURA PIU' EFFICACE
Nel decreto Alfano norma punisce chi inneggia al terrorismo

Roma, 13 set. (AdnKronos) - "Esiste già una misura di prevenzione molto più efficace del Daspo, introdotta con il decreto Alfano del febbraio del 2015 ovvero l'espulsione del presunto fiancheggiatore di organizzazioni terroristiche, provvedimento preventivo promosso dal Questore". Lo rileva all'Adnkronos Daniele Tissone, segretario generale del Silp Cgil. Tissone, commentando le anticipazioni sul decreto del Viminale relativo alla sicurezza urbana, dà voce alle sue riserve: "Le attuali misure previste sono già efficaci, un eventuale Daspo analogo a quello delle manifestazioni sportive cosa prevederebbe ? Quale sarebbe l'oggetto del divieto? Bisogna fare chiarezza circoscrivendo il divieto per quei luoghi che sono normalmente oggetto di controllo e in cui si svolgono manifestazioni in giorni e luoghi determinati. Cosa si vuole tutelare con il Daspo? Già esiste nel decreto Alfano una norma che punisce chi inneggia al terrorismo". "Anche i comportamenti - lamenta Tissone - andrebbero circoscritti in maniera precisa, semmai andrebbe introdotta l'espulsione coattiva di soggetti che compiono reati nel corso di pubbliche manifestazioni oppure reati contro la persona o il patrimonio di una certa gravità. In questi ultimi casi si potrebbe pensare ad introdurre la possibilità di revoca del permesso o l'espulsione nel caso di cittadino straniero non regolare".
(Sin/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 13-SET-18 18:41 NNNN

 

SICUREZZA: IN ARRIVO DL VIMINALE, SILP CGIL "POLIZIA NON SIA IMBUTO PER OGNI COMPETENZA"
Stretta su noleggi mezzi per prevenire attentati, daspo esteso a terroristi, contrasto a occupazioni immobili

Roma, 13 set. (AdnKronos) - Sicurezza urbana, in arrivo il decreto del Viminale. Nella prima bozza del provvedimento che verrà presto portato in Consiglio dei Ministri (diffusa da Repubblica.it') sono previste norme antiterrorismo come una stretta sulle procedure per il noleggio di camion e furgoni al fine di prevenire il compimento di attentati come avvenuto a Nizza e a Barcellona. Sempre in chiave di prevenzione antiterrorismo, nel provvedimento anche l'estensione del 'Daspo' per le manifestazioni sportive alle persone sospettate di fare parte di organizzazioni terroristiche. Una parte del decreto concerne il contrasto alle occupazioni abusive di immobili "anche con l'impiego della forza pubblica". E su quest'ultimo punto interviene Daniele Tissone, segretario del sindacato di polizia Silp Cgil, secondo cui "innalzare i livelli della sicurezza urbana per i fenomeni che concernono le occupazioni arbitrarie di immobili con l'impiego della forza pubblica è, qualcosa di già visto che non ha risolto né risolverà i problemi". A giudizio di Tissone "è necessario, in via preliminare, definire le diverse tipologie di occupazione: per esempio, se si tratta di edifici che, una volta sgomberati, andranno custoditi per un riuso, chi li dovrà successivamente custodire e quale ente li avrà in carico? La galassia delle situazioni riguardanti gli alloggi è così vasta che, per ogni situazione, andrebbe preliminarmente stabilita la rete che se ne occupa. Pensare che la polizia diventi l'imbuto dove confluiscono tutte le competenze non esercitate da chi ne ha la titolarità è profondamente sbagliato. Si tratta di un problema per il quale le amministrazioni centrali e locali devono fare la propria parte". Nel decreto sicurezza anche "strumenti finalizzati a migliorare l'efficienza e la funzionalità dell'Agenzia Nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata", attraverso "il rafforzamento della sua organizzazione".
(Mac/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 13-SET-18 18:01 NNNN

 

SILP CGIL: NO A IMPIEGO FORZA PUBBLICA PER OCCUPAZIONI IMMOBILI
(Leggi l'articolo su RASSEGNA.it)

#diecibuonimotivi
Convenzioni SILP
SILP Telegram
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.