Ieri è stata presentata la manovra nonché la conversione del Dl Sicurezza in Parlamento, siamo in una situazione dove il quadro è già più delineato rispetto ai giorni scorsi anche grazie alla relazione tecnica.
Per il rinnovo dei contratti dell'intero PI la manovra stanzia 1.100 milioni di euro (140 residuali a partire dal 2018) per il 2019, 1.425 milioni e nel 2020 1.775 a partire dal 2021. Incremento medio pari a: 1,3% (31 euro al lordo) 2019: 1,65% (40 euro lordi) 2020: 1,95% (47 euro lordi) a decorrere dal 2021.
Stessi indici confermati nella nota di aggiornamento del DEF 1,4% annuo. Niente di più rispetto a quanto si è sentito in questi mesi.
Come già detto, il contratto firmato nel 2018 dal SILP CGIL garantì, a regime, incrementi del 3,48% (85 euro lordi).
Con tali risorse va altresì anticipato l'elemento perequativo della retribuzione per il personale del pubblico impiego - da cui è escluso il comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico - (sono circa 250 milioni l’anno), ciononostante, come nel passato, ulteriori 210 milioni di euro potranno essere utilizzati per anticipare il trattamento accessorio “operativo” dell'intero Comparto. Il testo azzera altresì ogni residuo del contratto 2016-2018 (circa 140 milioni di euro) con ogni possibilità di coda contrattuale.
Con tale manovra per il riordino si stanziano 70 milioni di euro a decorrere dal 2020 per i correttivi al riordino delle carriere del comparto sicurezza, difesa nonché soccorso pubblico. Cifra che si somma ai 20 milioni di euro/anno. 
In Senato la commissione Bilancio, in sede di conversione del Dl sicurezza, ha inoltre approvato un emendamento che prevede la delega al Governo per correggere i decreti di riordino al momento entro il 30 settembre 2019.
I tempi sono stati ridotti, sempre se verranno rispettati, ma sono pur sempre lunghi con qualche risorsa aggiuntiva.
Detta manovra stanzia anche le risorse utili a completare il piano quinquennale di ripianamento degli organici delle Forze di Polizia finanziato ad oggi al 50% dalla legge di Bilancio 2018. Si prevedono, come già anticipatovi nei giorni scorsi, ulteriori complessive 6.150 assunzioni per i prossimi 5 anni, rispetto a quelle già previste e finanziate per la Polizia di Stato: 1943 assunzioni in più rispetto alle 5398 già finanziate. Tutto ciò al netto di registrazioni, eventuali modifiche e approvazioni definitive.

#diecibuonimotivi
Convenzioni SILP
SILP Telegram
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.