Le principali agenzie stampa che hanno ripreso le dichiarazioni del Segretario Generale Nazionale Daniele Tissone al V Congresso Nazionale Silp Cgil di Rimini.

 

 

Sicurezza: Tissone (Silp-Cgil) a Salvini, 'sotto la felpa niente'

(AGI)
- Rimini, 9 gen. - "Sotto la felpa niente signor ministro!". E' il messaggio rivolto dal segretario generale del Silp-Cgil, Daniele Tissone, a Matteo Salvini durante la relazione introduttiva al V Congresso nazionale del sindacato di polizia in corso a Rimini alla presenza del capo della polizia Franco Gabrielli e del procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Federico Cafiero De Raho. Il rappresentante del sindacato ha lamentato "le mancate risposte del governo ai poliziotti in materia di contratto, riordino, assunzioni e pensioni. Non solo. Rispetto alla nostra proposta sull'unificazione tra le due polizie a competenza generale, che Salvini nel 2014 appoggiava e che i 5 Stelle sostenevano prima di essere anch'essi al governo - ha detto Tissone - cosa affermano oggi codesti rappresentanti? Non s'ha da farne piu' niente? Un silenzio penetrante e imbarazzante - ha concluso il segretario generale del Silp - che ci fa dire, insieme alle mancate risorse per il contratto, le assunzioni e il riordino: 'Sotto la felpa niente signor ministro!' ".
(AGI) Bo1/Bas 091628 GEN 19 NNNN

 

Dl Sicurezza: Tissone (Silp-Cgil), strumento propaganda elettorale

(AGI)
- Rimini, 9 gen. - "Il decreto sicurezza si riduce a un mix tra un'ingannevole forma di comunicazione mirante alla mera rassicurazione dei cittadini e uno strumento di propaganda elettorale che rischia di alimentare fortemente i conflitti sociali, con implicazioni non indifferenti per i sindaci, per i cittadini e per i lavoratori di polizia, i quali verranno chiamati a ripristinare la quiete sociale, quando tutto cio' poteva essere, in altro modo, evitato". Lo ha detto il segretario generale del Silp-Cgil, Daniele Tissone, nella sua relazione introduttiva al V Congresso nazionale del sindacato di polizia in corso a Rimini alla presenza del capo della polizia Franco Gabrielli e del procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Federico Cafiero De Raho. "La strada da percorrere per creare pace, sicurezza e sviluppo - ha sottolineato Tissone - passa dalla difesa della liberta' di circolazione: da valori quali uguaglianza, solidarieta', accoglienza, multiculturalismo e pari opportunita'". Secondo il segretario generale del Silp-Cgil "ci si dimentica di scorgere nella sicurezza e nella legalita' i presupposti rispetto ai quali si giocano l'identita', lo sviluppo e il decoro del Paese. Lo si ravvisa nell'approccio emergenziale e d'urgenza che caratterizza i decreti sulla sicurezza dell'attuale governo che - ha concluso Tissone - lasciando alla contingenza del momento le nuove criticita', fanno si' che anche i temi sociali vengano affrontati esclusivamente in chiave di ordine pubblico".
(AGI) Bo1/Bas 091628 GEN 19 NNNN

 

Sicurezza: Tissone (Silp), decreto è strumento propaganda
'C'è il rischio di alimentare il conflitto sociale'

(ANSA)
- Rimini, 9 gen. - "Una misura come "il decreto sicurezza" varato dal Governo "si riduce a un mix tra un'ingannevole forma di comunicazione mirante alla mera rassicurazione dei cittadini e uno strumento di propaganda elettorale che rischia di alimentare fortemente i conflitti sociali". Lo ha detto, in un passaggio della sua relazione introduttiva al V Congresso nazionale del sindacato in corso a Rimini, il segretario generale del Silp-Cgil, Daniele Tissone. Un mix, ha sottolineato, "con implicazioni non indifferenti per i sindaci, per i cittadini e per i lavoratori di Polizia - i quali verranno chiamati a ripristinare la quiete sociale - quando tutto ciò poteva essere, in altro modo, evitato". A giudizio del segretario generale del sindacato di Polizia della Cgil, "la strada da percorrere per creare pace, sicurezza e sviluppo, passa dalla difesa della libertà di circolazione: da valori quali uguaglianza, solidarietà, accoglienza, multiculturalismo e pari opportunità". In particolare, ha argomentato Tissone, "ci si dimentica di scorgere nella sicurezza e nella legalità i presupposti rispetto ai quali si giocano l'identità, lo sviluppo e il decoro del Paese". E questo, ha sottolineato ancora nella sua relazione, "lo si ravvisa nell'approccio emergenziale e d'urgenza che caratterizza i decreti sulla sicurezza dell'attuale Governo che - ha concluso - lasciando alla contingenza del momento le nuove criticità, fanno sì che anche i temi sociali vengano affrontati esclusivamente in chiave di ordine pubblico".
(ANSA).

 

Contratti: Tissone (Silp), silenzio Governo è imbarazzante
'Salvini su nostre proposte? 'Sotto la felpa niente!'

(ANSA)
- Rimini, 9 gen. - "Su temi come le risorse per il contratto dei poliziotti, il riordino, le assunzioni e l'unificazione tra le due Polizie, da parte dell'Esecutivo c'è un "silenzio penetrante e imbarazzante". Lo ha affermato, in un passaggio della sua relazione introduttiva al V Congresso nazionale del sindacato in corso a Rimini, il segretario generale del Silp-Cgil, Daniele Tissone. "Rispetto alla nostra proposta sull'unificazione tra le due Polizie a competenza generale - ha osservato - che Salvini nel 2014 appoggiava e che i 5 Stelle sostenevano prima di essere anch'essi al Governo, cosa affermano oggi codesti rappresentanti? Non s'ha da farne più niente? Un silenzio penetrante e imbarazzante - ha concluso Tissone - che ci fa dire, insieme alle mancate risorse per il contratto, le assunzioni e il riordino: 'Sotto la Felpa Niente Sig. Ministro!'
(ANSA).

 

SICUREZZA: SILP CGIL, LEGGE E' STRUMENTO DI PROPAGANDA ELETTORALE
'Tissone, rischia di alimentare fortemente i conflitti sociali'

Roma, 9 gen. - (AdnKronos) - "Il decreto sicurezza del governo si riduce a un mix tra un'ingannevole forma di comunicazione mirante alla mera rassicurazione dei cittadini e uno strumento di propaganda elettorale che rischia di alimentare fortemente i conflitti sociali, con implicazioni non indifferenti per i sindaci, per i cittadini e per i lavoratori di Polizia, i quali verranno chiamati a ripristinare la quiete sociale, quando tutto ciò poteva essere, in altro modo, evitato". A denunciarlo è il segretario della Silp Cgil, Daniele Tissone, nel suo intervento al congresso nazionale in corso a Rimini. "Sbandierare l'insicurezza percepita non fa altro che accrescere l'allarme sociale soprattutto quando le statistiche ci dicono che i reati non sono affatto in aumento - sottolinea Tissone - I comportamenti che si associano a un'imperante strumentalizzazione politica non fanno che alimentare l'illusione di una sicurezza fai da te, che si è espressa, in questi anni, con un vertiginoso aumento delle richieste di porto e detenzione di armi, individuando negli immigrati la causa di tutti i nostri mali". La febbrile corsa ad armarsi è un errore sia culturale che istituzionale perché denota il fallimento stesso di uno Stato che si dichiara incapace di assolvere al dovere più grande: quello di garantire la sicurezza dei cittadini. La difesa privata - osserva il segretario del Silp Cgil - è anche sintomo di miopia politica perché una aumentata circolazione delle armi conduce, inevitabilmente, a più elevati livelli di violenza come ci insegna il modello statunitense".
(Sin/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 09-GEN-19 17:40 NNNN

 

SICUREZZA: SILP CGIL A SALVINI,'NO RISPOSTE SU CONTRATTI, SOTTO LA FELPA NIENTE'
'Tissone, da governo silenzio imbarazzante'

Roma, 9 gen. - (AdnKronos) - "Dal governo a oggi solo mancate risposte in materia di contratto, riordino, assunzioni e pensioni. Non solo. Rispetto alla nostra proposta sull'unificazione tra le due polizie a competenza generale, che Salvini nel 2014 appoggiava e che i 5 Stelle sostenevano prima di essere anch'essi al governo, cosa affermano oggi codesti rappresentanti? Non s'ha da farne più niente?". A chiederlo, dal palco del Congresso nazionale in corso a Rimini, è il segretario del Silp Cgil, Daniele Tissone. "Un silenzio penetrante e imbarazzante - denuncia - che ci fa dire, insieme alle mancate risorse per il contratto, le assunzioni e il riordino: 'Sotto la felpa niente Sig. ministro!'".
(Sin/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 09-GEN-19 17:41 NNNN

 

V Congresso Nazionale Silp CGIL
Convenzioni SILP
SILP Telegram
#diecibuonimotivi
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.