Si è svolta al Dipartimento la riunione relativa al servizio mensa della Polizia di Stato, anche a seguito dall'entrata in vigore dal primo febbraio del ticket di 7 euro a specifiche condizioni.
Il Silp Cgil, considerati i disagi della prima fase applicativa, ha chiesto e ottenuto in sede di emanazione della definitiva circolare sul servizio sostitutivo di mensa un periodo di ulteriore verifica delle nuove disposizioni che veda in prima linea l'Amministrazione e le stesse organizzazioni sindacali.
Un monitoraggio che permetterà poi, in una seconda fase, di migliorare la circolare stessa e i benefici per il personale.
Ad ogni buon conto, è stato ribadito che gli operatori non perderanno il diritto al beneficio del ticket da 7 euro che sarà conteggiato quotidianamente in formato elettronico dagli uffici.
Il Silp Cgil ha anche chiesto che il cosiddetto "sacchetto" sparisca definitivamente dal vocabolario della nostra Amministrazione perché tutti i servizi, anche quelli più delicati di ordine pubblico, possono e debbono essere organizzati per permettere al personale di fruire di pasti decenti in locali convenzionati o di ottenere il buono pasto. Salvo naturalmente casi eccezionali.
Altresì, abbiamo chiesto che il personale in servizio nelle sedi disagiate possa fruire sempre del doppio buono pasto e che ci sia attenzione per il personale accasermato, che non può essere penalizzato dalle nuove disposizioni.
L'Amministrazione trasmetterà presto la nuova bozza di circolare a cui seguirà un nuovo incontro con i sindacati.

V Congresso Nazionale Silp CGIL
Convenzioni SILP
SILP Telegram
#diecibuonimotivi
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.