SICUREZZA. SILP CGIL REPLICA A MOLTENI: ACCETTI NOSTRE CRITICHE

(DIRE) Roma, 6 feb. - "Un sottosegretario all'Interno dovrebbe rispettare il ruolo del sindacato e non accusarlo di falsita' se denuncia, in maniera documentata, criticita' che riguardano i poliziotti. Chi sta al governo non puo' pensare di essere esente da cririche che, peraltro, non abbiamo mai risparmiato a chi lo ha ad oggi preceduto. Sulle divise c'e' stato un taglio di 2 milioni di euro e siamo felici di apprendere che, dopo la nostra mobilitazione, si sia fatto un passo indietro. Ovviamente verificheremo che dalle parole si passi ai fatti perche' i problemi sono ancora molti". Lo afferma Daniele Tissone, segretario generale del sindacato di polizia SILP Cgil, rispondendo alle critiche del sottosegretario all'Interno Nicola Molteni. "Piuttosto- aggiunge Tissone- dal governo aspettiamo ancora risposte in materia di contratto e riordino, visto che le risorse finora stanziate sono inferiori rispetto al passato. E anche per quel che riguarda le assunzioni rispetto alle quali fino ad oggi e' stata fatta molta propaganda. Basta slogan, vogliamo concretezza".
(Rai/ Dire) 17:18 06-02-19 NNNN

 

SICUREZZA: SILP CGIL A MOLTENI, 'SU DIVISE ACCETTI NOSTRE DOCUMENTATE CRITICHE
'Su divise c'e' stato taglio di 2 mln euro, siamo felici di apprendere che dopo nostra mobilitazione si sia fatto passo indietro'

Roma, 6 feb. (AdnKronos) - "Un sottosegretario all'Interno dovrebbe rispettare il ruolo del sindacato e non accusarlo di falsità se denuncia, in maniera documentata, criticità che riguardano i poliziotti. Chi sta al governo non può pensare di essere esente da critiche che, peraltro, non abbiamo mai risparmiato a chi lo ha ad oggi preceduto. Sulle divise c'è stato un taglio di 2 milioni di euro e siamo felici di apprendere che, dopo la nostra mobilitazione, si sia fatto un passo indietro. Ovviamente verificheremo che dalle parole si passi ai fatti perché i problemi sono ancora molti". Lo afferma Daniele Tissone, segretario generale del sindacato di polizia Silp Cgil, rispondendo alle critiche del sottosegretario all'Interno Nicola Molteni. "Piuttosto - aggiunge Tissone - dal governo aspettiamo ancora risposte in materia di contratto e riordino, visto che le risorse finora stanziate sono inferiori rispetto al passato. E anche per quel che riguarda le assunzioni rispetto alle quali fino ad oggi è stata fatta molta propaganda. Basta slogan, vogliamo concretezza".
(Sib/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 06-FEB-19 17:10 NNNN

 

SICUREZZA: MOLTENI, 'INVESTIMENTI QUASI TRIPLICATI PER DIVISE FORZE DI POLIZIA' =
'I numeri non sono un'opinione e smentiscono le menzogne di chi ha nostalgia del Pd'

Roma, 6 feb. (AdnKronos) - ''Le Forze dell'Ordine avranno nuove divise e accessori grazie alle scelte del governo e in particolare del ministro dell'Interno Matteo Salvini. Silp Cgil, invece, parla di 'primi risultati della nostra mobilitazione'. Siamo felici che il sindacato sia tornato a farsi sentire, dopo anni di governi di sinistra che hanno tagliato e snobbato le Forze di Polizia, ma i fatti parlano di nuove assunzioni e nuovi investimenti. In tutto ci sono circa 2,7 miliardi di euro per Forze di Polizia e Vigili del Fuoco liberate da Decreto sicurezza e legge di Bilancio. I numeri non sono un'opinione e smentiscono le menzogne di chi ha nostalgia del Pd''. Lo dice il sottosegretario all'Interno Nicola Molteni. In particolare, continua Molteni, ''sulle divise e sul vestiario questo governo mette 33 milioni per tre anni rispetto ai 14,8 del precedente, più 2,5 milioni e 4 milioni ulteriori in legge di bilancio. Il Silp Cgil ha raccontato delle falsità che oggi, fortunatamente, si rimangia''. (Sib/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 06-FEB-19 15:01 NNNN

V Congresso Nazionale Silp CGIL
Convenzioni SILP
SILP Telegram
#diecibuonimotivi
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.