Il tempo trascorso dall’ultimo incontro del 18 aprile 2019 sui correttivi di riordino ci sembra sostanzialmente eccessivo rispetto all’urgenza e l’importanza della tematica daaffrontare.
L’esigenza di convocare il tavolo, con la massima urgenza, è dettata non solo dalle esigenze e dalle legittime aspettative del personale, ma anche dai tempi contingentati previsti dell’iter legislativo.
Appare del tutto anacronistico rimarcare le tante lacune che questo riordino ha generato e che solo una celere e costruttiva azione ai correttivi può sanare e in parte riparare alle tante iniquità che esso ha comportato nella progressione di carriera.
Ci sono aspetti che devono essere trattati e risolti con la massima urgenza. Come il ruolo direttivo r.e., il ruolo tecnico, ruolo unico esecutivo, la retrodatazione del 9° corso ispettori e le determinazioni rispetto agli interni frequentatori dell’10° corso, la disparità che hagenerato il passaggio da ispettore capo a sostituto commissario senza tener contodell’anzianità maturata nella qualifica pregressa, le penalizzazione subite dai promossi per merito straordinario in termini di progressione in carriera rispetto ai loro pari corso vincitori di concorsi a titoli e la riduzione della permanenza nella qualifica per ogni ruolo.
Per quanto sopra premesso, si chiede la convocazione del tavolo con ogni possibile urgenza.

174 giorni senza CONTRATTO per le Donne e gli Uomini in divisa. Grazie GOVERNO!
Area Dirigenti
V Congresso Nazionale Silp CGIL
Convenzioni SILP
SILP Telegram
#diecibuonimotivi
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.