Si è svolto al Dipartimento il previsto incontro con le organizzazioni sindacali relativo all'assetto organizzativo e ordinamentale delle Scuole, dei Centri e degli Istituti di Istruzione della Polizia di Stato. L'Amministrazione era rappresentata dal Prefetto Luigi Savina, dal Direttore Centrale per gli Istituti di Istruzione Dott.ssa Maria Luisa Pellizzari e dal Direttore dell'Ufficio Relazioni Sindacali Vice Prefetto Maria De Bartolomeis.

La riunione è servita per presentare una prima bozza di riorganizzazione. Il Silp Cgil ha subito chiesto un aunento di organico, rispetto a quello previsto, relativo sia al ruolo ordinario che tecnico, compresi medici e psicologi. Questo in vista soprattutto dei prossimi corsi e dell'importante lavoro a cui saranno chiamate le Scuole per effetto del riordino delle carriere. Per ogni Scuola poi vogliamo conoscere non solo l'organico complessivo previsto, ma anche la consistenza numerica dei singoli ruoli.

Per quel che riguarda gli organici, abbiamo posto con forza la necessità di far rientrare negli Istituti il personale fuoriuscito a causa, ad esempio, di promozioni e concorsi: si tratta di professionalità che non possiamo disperdere. Anche per questo, abbiamo ribadito la necessità di valorizzare ancora di più il personale permanente per quel che riguarda l'insegnamento.

Infine, ma non meno importante, la questione del rapporto tra tutor e allievi. L'Amministrazione ipotizza 1 a 90, noi chiediamo almeno 1 a 60. Da parte del Dipartimento abbiamo riscontrato attenzione nei confronti dei nostri suggerimenti, molto concreti e propositivi. Nella bozza di riorganizzazione è prevista, tra l'altro, l'istituzione di 2 Scuole di fascia A cioè Alessandria e Nettuno che a regime avranno una previsione di 1.000 posti. Gli incontri proseguiranno nei prossimi giorni.

V Congresso Nazionale Silp CGIL
Convenzioni SILP
SILP Telegram
#diecibuonimotivi
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.