Anche la Segreteria Provinciale di Benevento del Silp Cgil sara' domani a Roma per protestare per le mancate promesse del governo sulla sicurezza

Polizia, scatta la protesta: «Su sicurezza solo slogan. Assunzioni? Non coprono pensionamenti»

Sicurezza nel Salento, la denuncia: "Un solo rinforzo per il periodo estivo"

ENNA 25 LUGLIO PROTESTA A ROMA

FIRENZE Sicurezza: poliziotti in piazza per protesta a Roma

LUCCA Silp Cgil in piazza: "Sicurezza? Non è cambiato nulla"

FROSINONE Silp Cgil Frosinone, oggi protesta dei poliziotti a Roma per le promesse non mantenute dal Governo

PIEMONTE I poliziotti del Silp Cgil protestano, da soli, per le condizioni di lavoro e per i mancati impegni del governo

SILP CGIL E Polizia penitenziaria, domani in piazza per la sicurezza. La Fp Cgil: “Il governo specula sulle nostre divise”

UMBRIA Polizia, scatta la protesta: «Su sicurezza solo slogan. Assunzioni? Non coprono pensionamenti»

UMBRIA Polizia, è protesta. Luchini (Silp Cgil Umbria): “Solo promesse, domani a Montecitorio”

FROSINONE Silp Cgil Frosinone, domani protesta dei poliziotti a Roma per le promesse non mantenute dal Governo

LAZIO Sicurezza: Silp Cgil, 25 luglio davanti a Montecitorio per rinnovo contratto Polizia

 

MERCOLEDÌ 24 LUGLIO 2019 17.57.21 


CONTRATTI, DOMANI A ROMA PROTESTA LA POLIZIA PENITENZIARIA 

9CO985670 4 CRO ITA R01 CONTRATTI, DOMANI A ROMA PROTESTA LA POLIZIA PENITENZIARIA (9Colonne) Roma, 24 lug - Polizia in piazza domani a Roma per il rinnovo del contratto e il riordino delle carriere. A promuovere il presidio in piazza Montecitorio a partire dalle ore 10 sono Fp Cgil Polizia penitenziaria e Silp Cgil. "Stretti nella propaganda permanente, con esponenti di governo che speculano indossando le nostre divise, le vere questioni che investono i corpi di Polizia non vengono affrontate", rileva il responsabile della Fp Cgil Polizia penitenziaria, Massimiliano Prestini. Secondo il dirigente sindacale, infatti, "non si parla di risorse vere per la sicurezza, a partire dal rinnovo di un contratto per le lavoratrici e i lavoratori in divisa scaduto da oltre 200 giorni, senza che al momento si veda all'orizzonte né l'avvio di una discussione né lo stanziamento necessario di risorse. Così come sui correttivi al riordino interno delle carriere, il governo non ha investito le risorse adeguate, disattendendo le aspettative e le esigenze dei lavoratori della forze di Polizia. Senza contare che le nuove immissioni nella Polizia previste dai recenti bandi non garantiranno il turnover". Tra le altre cose, infatti, la Polizia penitenziaria lamenta, su un corpo che conta 37 mila addetti, una carenza di organico di circa 4 mila unità. (pap) 241757 LUG 19

 

MODENA. SILP: SICUREZZA E RINFORZI AL PALO, ALTRO CHE CAMBIAMENTO 

DIR1688 3 CRO 0 RR1 N/POL / DIR /TXT MODENA. SILP: SICUREZZA E RINFORZI AL PALO, ALTRO CHE CAMBIAMENTO SINDACATO POLIZIA IL 25 A ROMA: "FINORA GRANDE PROPAGANDA" (DIRE) Modena, 24 lug. - Agitazione anche nella Polizia a Modena sui rinforzi estivi di agenti e mezzi, che non decollano. "Governo del cambiamento? Sulla sicurezza cambia poco o niente. Molti slogan, molte promesse ma i problemi della sicurezza, anche nella nostra citta', sono e restano stessi rispetto a 14 mesi fa, quando si e' insediato l'esecutivo Conte. Siamo senza contratto di lavoro da oltre 200 giorni e non ci sono risorse adeguate per correggere il riordino interno delle carriere. Una doppia penalizzazione per chi veste una divisa. Per questo anche noi saremo a Romail 25 luglio, davanti a Montecitorio, per far sentire la nostra voce". Lo segnala Vincenzo Palladino, segretario provinciale SILP-Cgil. Intervenendo a pochi giorni di distanza dal sindaco Gian Carlo Muzzarelli, che boccia il ministro Matteo Salvini su tutta la linea, il sindacato conferma di esserci il 25 luglio e spiega: "Per quel che riguarda la riforma dei ruoli e delle qualifiche e in relazione all'atteso decreto correttivo, a disposizione ci sono appena 23 milioni di euro per la Polizia di Stato e 10 milioni per la Polizia penitenziaria. Cifre irrisorie per migliorare un riordino costato un miliardo. La legge delega scade tra l'altro a fine settembre ma dal Governo nessun segnale nemmeno sul contratto, scaduto da oltre 200 giorni. Le risorse ad oggi previste garantiscono, a malapena, il tasso di inflazione programmata". E appunto sugli organici e sulle assunzioni, aggiunge Palladino: "Si fa molta propaganda, perche' ad oggi non e' arrivato un poliziotto in piu' in Questura o nelle specialita' rispetto a quanto previsto dal vecchio piano di assegnazioni. Le nuove assunzioni annunciate sforneranno agenti solo nel 2020 e comunque si tratta di numeri che non compenseranno, minimamente, i pensionamenti". (Lud/ Dire) 16:32 24-07-19 NNNN

 

LECCE Sicurezza nel Salento, la denuncia: "Un solo rinforzo per il periodo estivo"

 

SILP CGIL E Polizia penitenziaria in piazza il 25 luglio per contratto e riordino

 

 

MERCOLEDÌ 24 LUGLIO 2019 15.49.08


Sicurezza: Fp Cgil polizia penitenziaria, domani in piazza

ZCZC6032/SXA XCI27155_SXA_QBXB R POL S0A QBXB Sicurezza: Fp Cgil polizia penitenziaria, domani in piazza (ANSA) - ROMA, 24 LUG - Polizia in piazza domani a Roma per il rinnovo del contratto e il riordino delle carriere. A promuovere il presidio in piazza Montecitorio a partire dalle ore 10 sono Fp Cgil Polizia Penitenziaria e Silp Cgil. "Stretti nella propaganda permanente, con esponenti di governo che speculano indossando le nostre divise, le vere questioni che investono i corpi di Polizia non vengono affrontate", rileva il responsabile della Fp Cgil Polizia Penitenziaria, Massimiliano Prestini. Secondo il dirigente sindacale, infatti, "non si parla di risorse vere per la sicurezza, a partire dal rinnovo di un contratto per le lavoratrici e i lavoratori in divisa scaduto da oltre 200 giorni, senza che al momento si veda all'orizzonte ne' l'avvio di una discussione ne' lo stanziamento necessario di risorse. Cosi' come sui correttivi al riordino interno delle carriere, il governo non ha investito le risorse adeguate, disattendendo le aspettative e le esigenze dei lavoratori della forze di Polizia. Senza contare che le nuove immissioni nella Polizia previste dai recenti bandi non garantiranno il turnover". SW un copro che conta 37mila addetti, la Polizia Penitenziaria lamenta una carenza di organico di circa 4 mila unita', fa notare il sindacato. Per queste ragioni, dietro gli slogan #ContrattoSubito e #RiordinoSi'MaNonCosi', i sindacati della Cgil della Polizia di Stato e della Polizia Penitenziaria scenderanno in piazza domani a Roma davanti al Parlamento, "per rivendicare risposte concrete per chi veste una divisa e ogni giorno rischia la vita", conclude Prestini.(ANSA). FH 24-LUG-19 15:48 NNNN

 

UMBRIA Polizia, è protesta. Luchini (Silp Cgil Umbria): “Solo promesse, domani a Montecitorio”

SICILIA Protesta dei poliziotti a Roma per le mancate promesse del governo in materia di sicurezza

BENEVENTO Poliziotti sanniti a Roma: "Ma quale governo del cambiamento?"

SONDRIO Da Sondrio a Roma per protestare davanti a Montecitorio

Enna – Domani protesta dei poliziotti a Roma in materia di sicurezza

MODENA 25 LUGLIO: PROTESTA DEI POLIZIOTTI A ROMA PER LE MANCATE PROMESSE DEL GOVERNO IN MATERIA DI SICUREZZA


ROMA Sicurezza: Patitucci (Silp Cgil), domani davanti a Montecitorio per rinnovo contratto Polizia
 

FOLIGNO AGENTI DI POLIZIA AI MINIMI TERMINI

RAVENNA Silp e Fp Cgil in piazza per protestare contro le mancate promesse del Governo

Silp Cgil Roma e Lazio: 25 luglio a Montecitorio per rinnovo

 

GIOVEDÌ 25 LUGLIO 2019 13.45.14 


SICUREZZA. CGIL: IN PIAZZA PER DIRITTI LAVORATORI FORZE DI POLIZIA 

DIR0735 3 POL 0 RR1 N/POL / DIR /TXT SICUREZZA. CGIL: IN PIAZZA PER DIRITTI LAVORATORI FORZE DI POLIZIA (DIRE) Roma, 25 lug. - "Garantire condizioni occupazionali dignitose ai lavoratori delle forze di Polizia significa garantire il rispetto dei principi di legalita' democratica e quindi di sicurezza per il Paese e i suoi cittadini. Per questo siamo al fianco dei lavoratori della Polizia di Stato e della Polizia Penitenziaria che oggi sono in piazza Montecitorio per la manifestazione promossa da Fp Cgil Polizia Penitenziaria e Silp Cgil". Lo afferma il segretario confederale della Cgil Giuseppe Massafra. "Il Governo continua a negare i piu' elementari diritti agli operatori della sicurezza, a partire dal salario. Questi lavoratori- denuncia ancora Massafr - sono costretti a operare in carenza di organico e con la scarsa e vecchia dotazione strumentale". Inoltre, prosegue il segretario confederale "siamo di fronte a un paradosso e a una mancanza di rispetto davvero inaccettabili: il Ministro degli Interni esalta l'operato delle forze dell'ordine, riconoscendo il loro prezioso lavoro, ma di fronte a un contratto scaduto da 200 giorni non fa nulla per favorirne il rinnovo. Oggi, quindi, manifestiamo per rivendicare un diritto sacrosanto e per dire- conclude Massafra- che i servitori dello Stato non meritano questo trattamento". (Vid/ Dire) 13:44 25-07-19 NNNN

 


GIOVEDÌ 25 LUGLIO 2019 13.38.28 


Fp Cgil Polizia Penitenziaria in piazza, risposte su contratto 

Fp Cgil Polizia Penitenziaria in piazza, risposte su contratto Attesa anche sul riordino delle carriere Roma, 25 lug. (askanews) - Niente sul rinnovo dei contratti, ancor meno sul riordino delle carriere. Per queste ragioni oggi Fp Cgil Polizia Penitenziaria e Silp Cgil hanno manifestato a Roma in piazza Montecitorio dietro le parole: #ContrattoSubito e #RiordinoSìMaNonCosì. "Polizia di Stato e Polizia Penitenziaria unite contro un governo bravo nella propaganda meno nel mantenere le promesse fatte", denunciano le due sigle sindacali. A riassumere le ragioni della protesta, il responsabile della Fp Cgil Polizia Penitenziaria, Massimiliano Prestini: "Siamo scesi in piazza oggi per ricordare al Governo le promesse fatte e non rispettate alle forze di Polizia. Sul contratto non solo non c'è convocazione per definire la coda normativa del vecchio contratto ma non c'è traccia di risorse per il rinnovo, né tantomeno di convocazione, benché sia scaduto da oltre 200 giorni". Quanto invece ai correttivi rispetto al riordino delle carriere, delega che scade il prossimo 30 settembre, fanno sapere i sindacati, "ad oggi lo stanziamento previsto è di appena 23 milioni per la Polizia di Stato e meno di 10 per la Polizia Penitenziaria: risorse insufficienti in modo assoluto per correggere una riforma costata 1 miliardo di euro". Nello specifico per la Polizia Penitenziaria, aggiunge Prestini, "non c'è nulla per agenti assistenti, sovrintendenti e ispettori, ovvero il 98% del personale che manda avanti le carceri del nostro paese". Da qui le ragioni della protesta oggi in piazza Montecitorio: "Contro la propaganda, contro le speculazioni elettorali fatte sulle nostre divise, per il riconoscimento dei nostri diritti", conclude Prestini. Rus 20190725T133821Z

 

Polizia: Cgil, diritti dei lavoratori per la legalità

 


GIOVEDÌ 25 LUGLIO 2019 13.06.44 


Cgil: in piazza per diritti dei lavoratori nelle forze di Polizia 

Cgil: in piazza per diritti dei lavoratori nelle forze di Polizia Manifestazione Fp Cgil Polizia Penitenziaria e Silp Cgil Roma, 25 lug. (askanews) - "Garantire condizioni occupazionali dignitose ai lavoratori delle forze di Polizia significa garantire il rispetto dei principi di legalità democratica e quindi di sicurezza per il Paese e i suoi cittadini. Per questo siamo al fianco dei lavoratori della Polizia di Stato e della Polizia Penitenziaria che oggi sono in piazza Montecitorio per la manifestazione promossa da Fp Cgil Polizia Penitenziaria e Silp Cgil". Lo afferma il segretario confederale della Cgil Giuseppe Massafra. "Il Governo continua a negare i più elementari diritti agli operatori della sicurezza, a partire dal salario. Questi lavoratori - denuncia ancora Massafra - sono costretti a operare in carenza di organico e con la scarsa e vecchia dotazione strumentale". Inoltre, prosegue il segretario confederale "siamo di fronte a un paradosso e a una mancanza di rispetto davvero inaccettabili: il Ministro degli Interni esalta l'operato delle forze dell'ordine, riconoscendo il loro prezioso lavoro, ma di fronte a un contratto scaduto da 200 giorni non fa nulla per favorirne il rinnovo". "Oggi, quindi, manifestiamo per rivendicare un diritto sacrosanto e per dire - conclude Massafra - che i servitori dello Stato non meritano questo trattamento". Cro 20190725T130634Z

 

 


GIOVEDÌ 25 LUGLIO 2019 12.34.32 


Sicurezza: Cgil, in piazza per diritti lavoratori forze Polizia = 

(AGI) - Roma, 25 lug. - "Garantire condizioni occupazionali dignitose ai lavoratori delle forze di Polizia significa garantire il rispetto dei principi di legalita' democratica e quindi di sicurezza per il Paese e i suoi cittadini. Per questo siamo al fianco dei lavoratori della Polizia di Stato e della Polizia Penitenziaria che oggi sono in piazza Montecitorio per la manifestazione promossa da Fp Cgil Polizia Penitenziaria e Silp Cgil". Lo afferma il segretario confederale della Cgil Giuseppe Massafra. (AGI) Mau (Segue) 251234 LUG 19 NNNN

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.