di Daniele Tissone

Oltre 280 giorni senza contratto di lavoro. L'implacabile contatore che campeggia sulla home page del sito internet del Silp Cgil nazionale è un monito che non fa sconti a chi ha l'onere e l'onore di governare questo Paese. Lo abbiamo fatto notare con forza al precedente governo, abbiamo lanciato campagne di mobilitazione e siamo intervenuti sui media, siamo scesi in piazza in piena estate nell'indifferenza di chi prometteva mari e monti senza risultato alcuno e anche di qualche organizzazione sindacale un pò distratta. C'è chi in questi 14 mesi è rimasto silente per non disturbare il governante di prima e ora, in piena campagna disdette-adesioni, sbatte "indignato" i pugni contro un esecutivo in carica da 30 giorni. Noi non abbiamo colore politico, nonostante una certa propaganda corporativa tenti di addebitarcelo (probabilmente perché si guardano allo specchio). Lo dimostra la storia delle nostre manifestazioni degli ultimi 5 anni nei confronti dei governi di qualsiasi tipo. Continueremo a mobilitarci anche nei confronti dell'attuale esecutivo perché vogliamo risposte - e risorse, che mancano - sulla partita contrattuale e su quella del riordino. Ci auguriamo che almeno da questo momento in avanti tutte le organizzazioni sindacali possano procedere compatte su tali temi. Pensando un pochino meno ai propri interessi e un poco di più alle esigenze reali delle lavoratrici e dei lavoratori della Polizia di Stato.

Segretario Generale Silp Cgil

V Congresso Nazionale Silp CGIL
Convenzioni SILP
SILP Telegram
#diecibuonimotivi
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.