Manifestazione Firenze: Silp, polizia paga carenze politica
(ANSA) - ROMA, 31 OTT - "Ancora una volta le tensioni sociali che, come ieri a Firenze, sfociano nel disordine delle piazze vengono gestite dalle forze dell'ordine. Se la politica in tutte le sue espressioni di Governo del Paese, ma anche del territorio, non recupera la propria autorevolezza, rischiamo il ripetersi di episodi come quelli dei giorni scorsi". Lo afferma Daniele Tissone, segretario generale del Silp Cgil. 'Preoccupa il senso di smarrimento dei cittadini - dice Tissone - alimentato dalle polemiche politiche e da un fronte non coeso nell'affrontare un'emergenza che non ha eguali nella nostra storia. Recuperiamo quel senso di comunita' e di valori anche per arginare chi, con la violenza, sta arrecando danni all'Italia consapevoli, anche, dell'attenzione che deve essere rivolta verso frange estremistiche e criminali che alimentano tensioni". "E' qui - prosegue il segretario generale del Silp Cgil - che le forze politiche devono ritrovarsi per il bene comune dei nostri cittadini senza scaricare il problema sul versante della gestione dell'ordine pubblico. Siamo stanchi di registrare il quotidiano ferimento di una nostra collega o di un nostro collega. Per questo - conclude - ci si assuma, una volta per tutte e a tutti i livelli, la dovuta responsabilita' di una gestione dell'emergenza che non getti al vento i sacrifici fatti finora da tutti gli italiani, investendo di piu' sul versante della formazione di una reale coesione sociale nonche' di una corretta informazione".

FIRENZE: SILP CGIL, 'CARENZE POLITICA SI SCARICANO SU GESTIONE ORDINE PUBBLICO' =
Roma, 31 ott. - (Adnkronos) - "Ancora una volta le tensioni sociali che, come ieri a Firenze, sfociano nel disordine delle piazze vengono gestite dalle forze dell'ordine. Se la politica in tutte le sue espressioni di Governo del Paese, ma anche del territorio, non recupera la propria autorevolezza, rischiamo il ripetersi di episodi come quelli dei giorni scorsi". Lo afferma in una nota Daniele Tissone, segretario generale del SILP Cgil. ''Preoccupa il senso di smarrimento dei cittadini - dice Tissone - alimentato dalle polemiche politiche e da un fronte non coeso nell'affrontare un'emergenza che non ha eguali nella nostra storia. Recuperiamo quel senso di comunità e di valori anche per arginare chi, con la violenza, sta arrecando danni all'Italia consapevoli, anche, dell'attenzione che deve essere rivolta verso frange estremistiche e criminali che alimentano tensioni". "È qui - prosegue il segretario generale del SILP Cgil - che le forze politiche devono ritrovarsi per il bene comune dei nostri cittadini senza scaricare il problema sul versante della gestione dell'ordine pubblico. Siamo stanchi di registrare il quotidiano ferimento di una nostra collega o di un nostro collega. Per questo - conclude - ci si assuma, una volta per tutte e a tutti i livelli, la dovuta responsabilità di una gestione dell'emergenza che non getti al vento i sacrifici fatti finora da tutti gli italiani, investendo di più sul versante della formazione di una reale coesione sociale nonché di una corretta informazione". (Giz-Cro/Adnkronos) ISSN 2465 - 1222 31-OTT-20 10:56 NNNN

Silp Cgil: rischiamo ripetersi episodi come Firenze Se politica non recupera la propria autorevolezza
Roma, 31 ott. (askanews) - "Ancora una volta le tensioni sociali che, come ieri a Firenze, sfociano nel disordine delle piazze vengono gestite dalle forze dell'ordine. Se la politica in tutte le sue espressioni di Governo del Paese, ma anche del territorio, non recupera la propria autorevolezza, rischiamo il ripetersi di episodi come quelli dei giorni scorsi". Lo afferma Daniele Tissone, segretario generale del Silp Cgil. "Preoccupa il senso di smarrimento dei cittadini - dice Tissone - alimentato dalle polemiche politiche e da un fronte non coeso nell'affrontare un'emergenza che non ha eguali nella nostra storia. Recuperiamo quel senso di comunità e di valori anche per arginare chi, con la violenza, sta arrecando danni all'Italia consapevoli, anche, dell'attenzione che deve essere rivolta verso frange estremistiche e criminali che alimentano tensioni". "È qui - prosegue il segretario generale del Silp Cgil - che le forze politiche devono ritrovarsi per il bene comune dei nostri cittadini senza scaricare il problema sul versante della gestione dell'ordine pubblico. Siamo stanchi di registrare il quotidiano ferimento di una nostra collega o di un nostro collega. Per questo - conclude - ci si assuma, una volta per tutte e a tutti i livelli, la dovuta responsabilità di una gestione dell'emergenza che non getti al vento i sacrifici fatti finora da tutti gli italiani, investendo di più sul versante della formazione di una reale coesione sociale nonché di una corretta informazione". Red/Apa 20201031T092443Z

Speciale 20 anni SILP CGIL
Convenzioni SILP
SILP Telegram
V Congresso Nazionale Silp CGIL
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.