Roma: Silp Cgil, apparato sicurezza della Capitale ridotto all'osso


Roma, 18 giu 14:29 - (Agenzia Nova) - "La nuova riorganizzazione dei presidi di polizia della Capitale prevede un riassetto complessivo dell'apparato sicurezza di Roma e provincia, con progetti importanti che innovano completamente la gestione della sicurezza metropolitana. L'istituzione dei 15 Distretti di polizia costituisce un pilastro importante di questo nuovo riassetto in quanto riafferma il ruolo dell'Autorità di P.S. al centro del coordinamento territoriale delle forze di polizia, come stabilito dalla Legge di riforma 121/81, e prevede altresì una piena sinergia con le autorità politiche locali, come il Presidente della Circoscrizione". Così, in una nota, Antonio Patitucci, segretario generale Silp Cgil di Roma e del Lazio. "Altri riassetti riguardano la delocalizzazione del Reparto volanti, che hanno visto la creazione di due altri sedi di reparto, una ubicata in via Magnasco, 60 a Roma sud, e l'altra in via di Grotta Perfetta 635 a Roma Ovest. Sono anche previsti degli accorpamenti di alcuni Commissariati e l'apertura di altri 4. Quello di Ladispoli dovrebbe essere operativo entro il prossimo mese di ottobre, mentre il posto di Polizia di Corviale dovrebbe aprire nei mesi successivi. Seguiranno l'apertura dei Commissariati di P.S. Portuense e Castelverde".

"Questa nuova organizzazione dei presidi di polizia della Capitale - continua la nota - rischia però di incepparsi per la carenza cronica di risorse umane. Su una previsione organica della Questura di Roma di 1.696 ispettori, tra mancanza di personale e impossibilità di impiego, quelli effettivamente operativi sono solo 628 unità. Di fatto mancano circa 1.000 ispettori, cioè la figura principe per il funzionamento di un ufficio di polizia. Se a questo si aggiunge che persiste il 30 per cento in meno della pianta organica del ruolo agenti/assistenti, si ha la misura della gravità della nostra denuncia riguardo le criticità della sicurezza romana e dei conseguenti disagi che ne derivano ai poliziotti e ai dirigenti capitolini in servizio nei commissariati, costretti a carichi di lavoro intollerabili per garantire a ogni costo la sicurezza della Capitale - prosegue la nota di Silp Cgil -. Situazione gravosa, anche in ragione di un'età media di categoria che si avvicina ai 50 anni. Chiediamo, nel merito, la doverosa e prioritaria attenzione dei vertici del Dipartimento di P.S. e in particolare della Direzione centrale delle risorse umane, affinché la Questura di Roma abbia le risorse necessarie per far fronte agli innumerevoli impegni di ordine pubblico e di contrasto alla micro e macro criminalità che, in conseguenza della grave crisi economica e sociale dovuta alla pandemia, rappresentano una minaccia impellente per tutto il tessuto economico e sociale dell'area metropolitana di Roma Capitale", conclude la nota. (Com) (Agenzia Nova)

https://www.agenzianova.com/a/60cca2833d9018.62205473/3495903/2021-06-18/roma-silp-cgil-apparato-sicurezza-della-capitale-ridotto-all-osso-2/linked

 

Speciale 20 anni SILP CGIL
Convenzioni SILP
SILP Telegram
V Congresso Nazionale Silp CGIL
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.