Sicurezza: Silp-Cgil, Governo affronti questione tagli a personale in divisa

Roma, 23 gen. (Adnkronos) - ''Il Silp-Cgil, chiede che l'appello
del deputato Pd, Vincenzo D'Arienzo, rivolto al ministro della Difesa,
Mario Mauro, finalizzato a sbloccare gli emolumenti in favore del
personale militare e della sicurezza trovi, oltre che nella
commissione difesa una piu' larga convergenza politica vista la
necessita' di rispondere alle esigenze di un cosi' delicato
comparto''. E' quanto si legge in una nota del Silp-Cgil.

Per il segretario generale del Silp-Cgil, Daniele Tissone, in
assenza di provvedimenti diretti alla corresponsione delle somme non
corrisposte per effetto del vigente blocco contrattuale "governo e
partiti politici devono avere ben chiara la condizione di
impoverimento in cui gettano il personale della sicurezza".
''L'assenza di risposte a fronte di penalizzazioni che, rispetto ad
altri comparti del pubblico impiego, ha gia' sortito soluzioni
alleviandone le perdite economiche, non puo' piu' essere tollerata",
rimarca il leader del silp-Cgil.

''Gli effetti dei blocchi -conclude- in particolare quelli
relativi a promozioni e scatti di anzianita', che perdurano dal 2012 e
che si estendono anche all'anno in corso producono una perdita di
retribuzione mensile sempre piu' consistente che si somma, suo
malgrado, con i tagli alla sicurezza da destinare all'intera
collettivita'''.

(Red/Ct/Adnkronos)
23-GEN-14 16:00

NNNN

Speciale 20 anni SILP CGIL
Convenzioni SILP
SILP Telegram
V Congresso Nazionale Silp CGIL
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.