Silp-Cgil: sentenza Meredith riconosce professionalità polizia
"Raggiungono risultati che trovano ripetute conferme di merito"

Roma, 31 gen. (TMNews) - Secondo il Silp-Cgil la sentenza di
appello su rinvio emessa ieri sera dalla Corte di Assise di
Appello di Firenze sull'omicidio di Meredith Kercher "evidenzia
ancora una volta, le continue storture che si generano nei casi
di eccessiva trattazione mediatica, a fronte di simili e gravi
quanto delicati fatti di sangue, influenzando, inopportunamente,
l'opinione pubblica anche in presenza di un corretto e
professionale operato delle donne e degli uomini della Polizia di
Stato".

Per il segretario generale del Silp-Cgil Daniele Tissone "è stata
pertanto riconosciuta la professionalità di lavoratori che con
abnegazione e nei frequenti casi quotidiani nonostante la ben
nota carenza di personale, mezzi e risorse anche economiche,
raggiungono risultati che trovano ripetute conferme di merito nel
convincimento dei giudici".

Secondo Tissone "l'azione della Polizia ha altresì consentito di
notificare tempestivamente al Sollecito, nei pressi del confine
di Stato, anche il contestuale divieto di espatrio emesso nei
suoi confronti. L'operato della Magistratura requirente, conclude
Tissone, in quest'ultima fase processuale, si è altresì avvalso
della collaborazione di personale della Polizia di Stato delle
Sezioni di polizia giudiziaria, uffici di prezioso e diretto
supporto per il pubblico ministero che lavorano con alta
professionalità, spesso nell'ombra e con scarsità di risorse;
strutture spesso a torto indicate quali uffici da sopprimere
nonostante i tanti positivi risultati ottenuti su tutto il
territorio nazionale a contrasto della grande e piccola
criminalità", conclude il segretario generale del Silp-Cgil.

Red/Sav

311655 gen 14

OMICIDIO MEREDITH: SILP-CGIL, SENTENZA RICONOSCE PROFESSIONALITA' POLIZIA =

Roma, 31 gen. (Adnkronos) - ''La sentenza di appello su rinvio
emessa ieri sera dalla Corte di Assise di Appello di Firenze, ''nel
confermare sostanzialmente la condanna gia' emessa dal primo grado di
Perugia per l'omicidio della giovane Meredith Kercher, evidenzia,
ancora una volta, le continue storture che si generano nei casi di
eccessiva trattazione mediatica, a fronte di simili e gravi quanto
delicati fatti di sangue, influenzando, inopportunamente, l'opinione
pubblica anche in presenza di un corretto e professionale operato
delle donne e degli uomini della Polizia di Stato''. E' quanto scrive
in una nota il Silp-Cgil.

Per il segretario generale del Silp-Cgil Daniele Tissone ''e'
stata pertanto riconosciuta la professionalita' di lavoratori che con
abnegazione e nei frequenti casi quotidiani nonostante la ben nota
carenza di personale, mezzi e risorse anche economiche, raggiungono
risultati che trovano ripetute conferme di merito nel convincimento
dei giudici. L'azione della Polizia ha altresi' consentito di
notificare tempestivamente al Sollecito, nei pressi del confine di
Stato, anche il contestuale divieto di espatrio emesso nei suoi
confronti''.

''L'operato della Magistratura requirente in quest'ultima fase
processuale -prosegue Tissone- si e' altresi' avvalso della
collaborazione di personale della Polizia di Stato delle Sezioni di
polizia giudiziaria, uffici di prezioso e diretto supporto per il
Pubblico Ministero che lavorano con alta professionalita', spesso
nell'ombra e con scarsita' di risorse -conclude- strutture spesso a
torto indicate quali uffici da sopprimere nonostante i tanti positivi
risultati ottenuti su tutto il territorio nazionale a contrasto della
grande e piccola criminalita'''.

(Red/Ct/Adnkronos)
31-GEN-14 17:10

NNNN
Meredith: Silp-Cgil, riconosciuta professionalita' polizia

(ANSA) - ROMA, 31 GEN - Con la sentenza sull'omicidio di
Meredith Kercher, "e' stata riconosciuta la professionalita' dei
poliziotti che con abnegazione e nei frequenti casi quotidiani
nonostante la ben nota carenza di personale, mezzi e risorse
anche economiche, raggiungono risultati che trovano ripetute
conferme di merito nel convincimento dei giudici". Lo sostiene
il segretario generale del sindacato di polizia Silp-Cgil
Daniele Tissone.
"l'azione della Polizia - osserva Tissone - ha altresi'
consentito di notificare tempestivamente al Sollecito, nei
pressi del confine di Stato, anche il contestuale divieto di
espatrio emesso nei suoi confronti. L'operato della magistratura
requirente, in quest'ultima fase processuale, si e' altresi'
avvalso della collaborazione di personale della Polizia di Stato
delle Sezioni di polizia giudiziaria, uffici di prezioso e
diretto supporto per il Pubblico ministero che lavorano con alta
professionalita', spesso nell'ombra e con scarsita' di risorse".
(ANSA).

NE
31-GEN-14 17:18 NNNN

 

MEREDITH: SILP-CGIL, SENTENZA RICONOSCE PROFESSIONALITÀ OPERATORI POLIZIA

Silp-Cgil: sentenza Meredith riconosce professionalità polizia

Omicidio Mez, Sollecito: «Non avevo intenzione di scappare. Mi aspettavo di essere un uomo libero»

Omicidio Meredith, il sostituto procuratore di Perugia: «E’ stata premiata la nostra tenacia»

Il sindacato della polizia: «Riconosciuta la professionalità della polizia di Stato »

Speciale 20 anni SILP CGIL
Convenzioni SILP
SILP Telegram
V Congresso Nazionale Silp CGIL
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca questo link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.